Ottieni 5€ in buoni regalo! Iscriviti all'area utente di Convengo.it e accedi al primo Cashback online sui servizi!

Come risparmiare su luce e gas

risparmiare su luce e gas

Molti si chiedono come risparmiare su luce e gas. Ci sono delle regole ben determinate da seguire, perché è possibile abbassare i costi della bolletta della luce e del gas adottando anche dei comportamenti virtuosi che possono ridurre gli sprechi dei consumi. È importante anche saper scegliere il giusto fornitore, in modo da poter usufruire di una tariffa conveniente. Infatti spesso ci ritroviamo a pagare un prezzo dell’energia elettrica e del gas davvero molto alto e nemmeno ce ne accorgiamo. Risparmiare significa non solo badare al nostro budget, ma può contribuire a costruire un futuro più sostenibile. Ecco diversi consigli che possono essere utili.

Ridurre i consumi in casa

Ci sono degli accorgimenti ben precisi che si possono adottare in casa per cercare di migliorare le nostre abitudini di consumo. Compra e risparmia luce e gas, sempre scegliendo delle offerte convenienti, ma rivedi allo stesso tempo anche delle tue abitudini di consumo.

A livello pratico dovremmo abituarci a spegnere sempre le luci nelle stanze in cui non ci sono persone. Potremmo regolare lo scaldabagno a 40 gradi in estate e a 60 gradi in inverno, accendendolo soltanto quando serve veramente.

Potrebbe essere essenziale impostare la temperatura della lavatrice ad un massimo di 30 gradi e utilizzarla soltanto per lavaggi a pieno carico. Non dovremmo lasciare gli apparecchi in stand by e dovremmo cercare di mantenere il riscaldamento ad una temperatura di 20 gradi.

Assicuriamoci che non passi aria attraverso porte e finestre e chiudiamo in estate le persiane nelle giornate in cui fa molto caldo.

Fare attenzione alle fasce orarie

Alcuni fornitori danno la possibilità di pagare differenziando tra diverse fasce orarie di consumo. Accanto alla fascia monoraria, che prevede lo stesso prezzo dell’energia elettrica o del gas a tutti gli orari, esiste anche la possibilità di utilizzare la fascia bioraria o anche trioraria.

Tutto dipende dalle nostre abitudini e dal nostro stile di vita. Per esempio, se sappiamo che siamo in casa di più durante le ore della sera o nel fine settimana, possiamo scegliere di avvalerci delle fasce differenziate di consumo, per ridurre il prezzo da pagare.

Per esempio c’è chi usa la lavatrice o la lavastoviglie soltanto di sera tardi o la mattina presto prima delle 7. In questi orari meno frequenti si può avere uno sconto sul prezzo dell’energia impiegata.

Scegliere un’offerta vantaggiosa

Sempre più consumatori si stanno dirigendo verso il mercato libero. La fine del mercato tutelato ha permesso di stabilire una certa concorrenza fra i fornitori. Tutto ciò, poiché l’offerta è aumentata, corrisponde anche alla possibilità di avere delle tariffe più convenienti a seconda del fornitore scelto.

Quindi i clienti hanno davvero l’opportunità di risparmiare, interessandosi direttamente e facendo una scelta conveniente sulla tariffa di luce e gas come accade già per altri prodotti di consumo.

Puntare sull’efficienza energetica

Un altro modo importante per risparmiare energia è rappresentato dalla possibilità di migliorare l’efficienza energetica. Lo possiamo fare in maniera molto semplice, anche migliorando l’uso degli elettrodomestici e degli impianti.

Vogliamo fornire alcuni esempi pratici di come possiamo investire nell’efficienza energetica delle nostre case. Si possono utilizzare le lampade LED a risparmio energetico, si possono sostituire gli elettrodomestici vecchi acquistandone di nuovi appartenenti alle classi energetiche A.

Possiamo anche decidere di sostituire il vecchio sistema di riscaldamento con caldaie ad alta efficienza o pompe di calore.

Sarebbe molto conveniente installare sui termosifoni le valvole termostatiche per regolare la temperatura in ogni stanza a seconda delle varie esigenze che possono manifestarsi. Per puntare sull’efficienza energetica c’è anche chi sceglie di sostituire i vecchi infissi con altri a taglio termico e di migliorare l’isolamento termico dei muri e del tetto dell’abitazione.

Scegliere l’etichetta energetica

Forse non tutti sanno che nel nostro Paese è obbligatoria dal 1998 l’applicazione dell’etichetta energetica agli elettrodomestici. Il suo obiettivo è quello di informare i clienti sul consumo di energia, in modo da promuovere abitudini più virtuose e favorire il risparmio energetico.