Ottieni 5€ in buoni regalo! Iscriviti all'area utente di Convengo.it e accedi al primo Cashback online sui servizi!

Bolletta gas: come leggerla e cosa comprende?

bollette gas

Un elemento fondamentale da tenere in considerazione, per avere anche la possibilità di risparmiare sulla bolletta del gas, consiste nel prendere consapevolezza di come è composta. La bolletta del gas cosa comprende? In generale possiamo dire che la struttura della bolletta del gas è uguale anche a prescindere dal fornitore. Infatti le regole per stabilire come deve essere composta la bolletta vengono decise a livello generale dall’autorità che si occupa di disciplinare il settore energetico. Ma andiamo più nel dettaglio e vediamo come è composta la bolletta del gas e quali sono i dati che sono riportati in essa.

L’indicazione dei dati del contratto

Ogni bolletta del gas è divisa in tre parti. La prima è la sintesi, poi c’è la parte che riguarda il dettaglio e la terza parte che invece riguarda le comunicazioni. Nella parte della sintesi vengono riepilogati tutti i dati che riguardano il contratto, la società di vendita, le eventuali letture del contatore e i consumi.

In questa prima parte si può vedere anche se si fa parte del mercato libero o di quello tutelato. Nella parte del riepilogo sono riportati alcuni dati fondamentali. Innanzitutto viene indicato il codice cliente, che da alcuni fornitori è definito come numero utenza o come numero cliente. In ogni caso si tratta di un numero di riferimento.

Poi vengono specificati il punto di riconsegna e il punto di consegna, che indicano rispettivamente la posizione fisica del contatore e il punto di connessione tra la rete di trasporto e la rete di distribuzione.

Nella parte del riepilogo viene specificata anche la tipologia di contratto e il consumo annuo, che è misurato in metri cubi, indicati con la sigla msc. Sono riportati poi due coefficienti. In particolare segnaliamo il coefficiente P, che indica il potere calorifico superiore, ovvero la quantità di energia contenuta in un metro cubo di gas.

La sezione della sintesi degli importi

Fondamentale è anche la pagina della bolletta in cui si trovano la sintesi degli importi fatturati e i dettagli fiscali. In questo modo si possono vedere tutti i dettagli delle spese, quindi è possibile visualizzare la spesa per la materia gas naturale, che viene distinta dalla spesa per il trasporto e la gestione del contatore e dalla spesa per gli oneri di sistema.

Sono specificate anche le imposte, che comprendono varie tasse. Nello specifico esse sono l’imposta di consumo, l’addizionale regionale e l’Iva.

I consumi fatturati e la lettura dei metri cubi

Di solito nella seconda o nella terza pagina della bolletta del gas che troviamo un riepilogo della lettura e dei consumi fatturati.

Quindi questa parte è essenziale anche per riuscire a comprendere la differenza, in termini di consumo, fra l’ultima lettura del contatore e quella precedente.

A volte, quando non sono arrivati i dati reali presi dal contatore, il fornitore fornisce soltanto un consumo stimato. Se si è consumato di meno, il tutto verrà conteggiato nella bolletta di conguaglio. In generale è buona abitudine comunicare sempre l’autolettura del contatore del gas, per evitare di pagare in una prima fase di più rispetto a quanto è stato realmente consumato.

Cos’è la spesa per la materia prima

La spesa per la materia gas naturale costituisce la principale voce di spesa nella composizione della bolletta del gas. Volendo essere più precisi, le quote possono essere variabili in funzione di quanto gas è stato consumato.

In particolare le voci comprendono la materia prima gas in quota energia, che corrisponde al costo per l’acquisto del gas rivenduto ai clienti. Inoltre queste spese comprendono anche gli oneri aggiuntivi in quota energia e la commercializzazione al dettaglio.

La sezione delle comunicazioni

Nell’ultima pagina della bolletta troviamo le comunicazioni di servizio. Ci sono le informazioni che riguardano le condizioni economiche e le modalità di pagamento. Inoltre viene specificato che cosa accade in caso di pagamento mancato.

Nella sezione delle comunicazioni sono contenute anche delle informazioni utili per inviare richieste e reclami al fornitore.

 

Non sei soddisfatto/a delle tue bollette di gas e riscaldamento? Informarsi non fa mai male. Confronta le tariffe gas sul nostro sito, senza impegno e in 20 secondi.